Check up aziendale

Molti titolari di attività, in particolare quelle commerciali, ci richiedono spesso un prospetto degli adempimenti necessari per la loro impresa, una check list per effettuare un check up aziendale, anche in termini di autovalutazione. Ciò non è sempre possibile, data la molteplicità e tipologia di attività previste dalla vigente normativa ognuna poi differente per caratteristiche e peculiarità.

L’apertura e gestione di una qualsiasi attività, commerciale, artigianale o industriale, prevede a carico del titolare/legale rappresentante una serie di adempimenti che abbracciano diversi settori eterogenei e multidisciplinari tra loro, i quali ricadono sotto la competenza di tre soggetti principali:

  • Enti locali (comuni, regioni, etc.)
  • Aziende Sanitarie Locali (ASL)
  • Vigili del fuoco

Inoltre, per tutte le attività che riguardano l’ambiente ed il territorio, gli enti ispettivi di riferimento sono:

  • Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (Per la Campania: ARPAC)
  • Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri (NOE)

Gli obblighi in vigenza possono essere raggruppati, principalmente, nelle seguenti macro-categorie:

  • Regolarità urbanistica e catastale
  • Idoneità strutturale, impiantistica e sanitaria
  • Regolarità ed adempimenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Rispetto della normativa antincendio
  • Rispetto della normativa ambientale
  • Gestione rifiuti speciali

Il loro compimento si concretizza attraverso una serie di relazioni tecniche, valutazioni, rilievi e documenti che il titolare deve predisporre (con l’ausilio di tecnici specializzati e qualificati) unitamente alla modulistica prevista dagli enti in questione, quando previsto, secondo le procedure indicate dal SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive).

Oltre a ciò, vanno aggiunte tutte le attività ed i relativi adempimenti ed obblighi che ricadono nel Titolo IV – Cantieri temporanei o mobili, del Decreto legislativo 81/2008 (Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro) ed inoltre quanto previsto all’art. 26 del medesimo decreto, che afferiscono rispettivamente alla esecuzione lavori ed alle attività interferenti presso i luoghi di lavoro e cantieri.

Ed inoltre, eventuali ulteriori attestazioni e certificazioni necessarie per l’esercizio dell’attività, quali:

  • Attestazione SOA. Per la qualificazione all’esecuzione di lavori pubblici di importo superiore ad euro 150.000;
  • L’implementazione e certificazione di sistemi di qualità (Es. ISO 9001);
  • L’implementazione di modelli di gestione (Es. Modello D.lgs. 231/2001);
  • Altre certificazioni specialistiche.

Per far fronte alla esigenza di evidenziare ed eseguire tutti gli adempimenti necessari per ottemperare alla normativa vigente, il nostro Studio propone un SERVIZIO DI VALUTAZIONE PRELIMINARE.

Svolgimento dell’incontro e attività previste:

  • Sopralluogo presso gli ambienti di lavoro;
  • Presa visione della documentazione tecnico-amministrativa;
  • Analisi dei fabbisogni aziendali;
  • Analisi delle non conformità (eventuali) rilevate;
  • Proposta di soluzioni e preventivo tecnico-economico per la messa in esercizio o l’adeguamento dell’attività;
  • Esecuzione e coordinamento delle attività di implementazione, adeguamento e miglioramento;
  • Monitoraggi e controlli periodici;
  • Assistenza presso Enti ed Ispettorati.

L’incontro è GRATUITO per le aziende che risiedono in Napoli e zone limitrofe (con riserva di verificare le effettive difficoltà tecniche per il suo svolgimento) ed è finalizzato a fornire al datore di lavoro un quadro completo dell’attività, allo scopo di pianificare le proprie scelte e programmare il relativo impegno economico.

Per informazioni: (+39) 328 6125615 | info@gerardofailla.it

Spread the love