La Comunicazione serve a risolvere problemi

Oggi la comunicazione viene intesa come insieme di tecniche per vendere e persuadere. Ma dietro questa parola, che può significare tutto e nulla, è latente il momento del cambiamento, il manifestarsi delle condizioni attraverso le quali le persone possono risolvere i loro problemi, nel lavoro come nella vita. Parlandone. Nel modo giusto. Accantonando propositi di seduzione o manipolazione e focalizzando l’attenzione sull’obiettivo finale: Migliorare la propria vita. 

Purtroppo la mancanza di tempo (questa è solo una scusa, perché il tempo si trova se si vuole) orienta le imprese a preferire soluzioni preconfezionate, sia per quanto riguarda le consulenze tecniche, sia per le attività di comunicazione aziendale (interna ed esterna) necessarie al funzionamento dell’azienda.

Il nostro approccio è differente

Si basa su pochi elementi, attraverso i quali progettare soluzioni, prima ancora di affrontare problemi:

Il Consulente deve saper Ascoltare

Nella fase iniziale il Consulente deve avere un approccio con il Cliente finalizzato alla reciproca conoscenza, alla conoscenza delle attività dell’impresa, dei suoi obiettivi e delle metodologie di lavoro. Solo così le esigenze emergeranno, sia quelle esplicite che latenti (quelle di cui il Cliente non sapeva nemmeno di avere).

Definire una Strategia

Insieme vengono analizzati e stabiliti gli obiettivi, a breve termine ed a lungo termine, in modo da pianificare una strategia adeguata al loro raggiungimento, definendo tempi e risorse ed evitando attività conflittuali o non opportunamente dimensionate.

Seguire le fasi di Progettazione

Progettare e controllare i processi aziendali, individuando gli indicatori che misureranno l’andamento del progetto, la misura dei costi e dei benefici, lo stato di avanzamento delle attività, intercettando i problemi.

Pianificare Assistenza e Monitoraggio

I progetti aziendali hanno vita breve se non sono supportati da un piano di assistenza e monitoraggio che serva a salvaguardare l’investimento ed i risultati, prevenendo criticità e conflitti.

Coinvolgimento: Il  cliente non deve stare a guardare ma partecipare

Il Cliente deve partecipare ai processi collaborando con il Consulente il quale non deve essere visto come un fornitore di servizi ma bensì come un partner, anche quando la sua partecipazione è limitata nel tempo, il suo ruolo deve essere capitalizzato dall’impresa.

Attivare la Comunicazione aziendale

Ogni azienda deve essere dotata di un sistema di comunicazione, snello, efficace, tarato sulle reali esigenze. Diffidate da chi vi propone subito, al primo incontro, soluzioni preconfezionare, siti web e pagine social. Una comunicazione efficace deve partire da una corretta analisi e conoscenza aziendale. Solo dopo sarà possibile definire strumenti e strategie per aumentare le vendite e migliorare l’immagine aziendale.

Spread the love