Il rientro al lavoro dalle ferie

Il momento più traumatico, come per ogni periodo di ferie, è il rientro al lavoro. Se avete dovuto lavorare, durante questo periodo, avete tutta la mia comprensione, sperando che abbiate avuto comunque modo di rilassarvi un pochino, leggere un buon libro e stare in compagnia di amici o parenti.

Per coloro che invece si sono abbandonati ai vizi ed hanno messo nel cassetto programmi e progetti, posso consigliare una breve check list, che io stesso uso, per riprendere con più facilità:

1 – Il programma: Avere un buon piano può far risparmiare tempo e fatica.

Fate un elenco delle attività lasciate in sospeso, in ordine di priorità o importanza. Affidate ai vostri collaboratori (se ne avete) l’esecuzione di alcuni task lasciando per voi quelli più delicati. Organizzate una piccola riunione iniziale di coordinamento per dare il segnale che il momento di riprendere il lavoro è arrivato. Affidate gli incarichi e registrate suggerimenti o obiezioni. Fissate la data della prossima riunione per verificare come vanno le cose.

2 – L’E-mail: Riprendere il contatto con il mondo esterno.

Riprendere i contatti con il mondo esterno è il momento in cui dovete far sentire la vostra presenza, ai clienti, ai partners, ai collaboratori, a tutti coloro che abitano il vostro universo lavorativo, direttamente o indirettamente. Scrivete quindi una email personalizzata per ogni gruppo di contatti (Se avete un sistema di gestione della rubrica a gruppi, mailing list o newsletter sarà più facile).

3 – La lista degli appuntamenti: Il mondo reale è fuori il vostro ufficio.

Fate una lista dei contatti o clienti più importanti per il vostro lavoro, contattateli telefonicamente per salutarli e condividere qualche momento divertente delle vostre vacanze. Chiedete un appuntamento per andarli a trovare, per illustrare loro i vostri progetti o per riprendere quelli in sospeso.

Concludendo

Questi sono tre piccoli consigli che come già detto uso io stesso, adattabili in linea generale ad ogni contesto lavorativo. Ad ogni modo, non ci sono regole assolute per rendere semplice la propria vita ed il proprio lavoro, basta un poco di organizzazione.

Buon lavoro.

Spread the love